Convocazione Assemblea Ordinaria Elettiva

Ai sensi dell’art. 12 dello statuto e regolamento è convocata l’assemblea ordinaria elettiva del gruppo AIDO Intercomunale Sassari-Ittiri che si terrà in Ittiri c/o la sede sociale in via Togliatti (ex Istituto per l’agricoltura) in seconda convocazione alle ore 16,00 il giorno 30 gennaio 2016 col seguente: Ordine del giorno Elezione del presidente dell’assemblea e del segretario; Presentazione, discussione ed approvazione; Saluto delle autorità; Relazione sulla attività svolta nel 2015 dal presidente prof. Antonio Dessanti; Bilancio consuntivo anno 2015 accompagnato dalla relazione dell’amministratore rag. Salvatore Lai; Bilancio preventivo anno 2016 accompagnato dal programma delle attività previste; Determinazione numero consiglieri ed elezione del consiglio direttivo per il prossimo mandato quadriennale 2016-2020; Elezione dei membri del collegio dei revisori dei conti ( facoltativo ); Nomina dei delegati all’assemblea gerarchicamente superiore e indicazione dei candidati alle cariche degli organismi gerarchicamente superiori; Varie ed eventuali; Immediata convocazione degli eletti nel consiglio direttivo, ed elezione delle cariche  sociali come previsto da atto statuto art.18,  a cura del presidente e del segretario dell’assemblea; Varie ed eventuali. Il presidente (Antonio...

... continua

Una scelta in Comune

“Una scelta in Comune”. È il progetto dell’Aido (Associazione donatori di organi) che rappresenta una vera e propria rivoluzione e che Antonio Dessanti, presidente del gruppo intercomunale Sassari-Ittiri, nel quale confluiscono ben 18 Comuni, ha illustrato, nel corso di una conferenza stampa, tenutasi ieri nell’aula consiliare del Comune di Ittiri. «Fino a ieri – ha ricordato Dessanti – il prelievo degli organi, da soggetto morto, era subordinato alla volontà dichiarata e quindi registrata nelle forme previste dalla legge, o alla dichiarazione dei familiari, mentre oggi, nei Comuni che aderiscono all’iniziativa, è possibile, all’atto del rinnovo della carta d’identità, dichiarare la volontà di cedere o meno i propri organi. Al riguardo, trattandosi di materia particolarmente delicata, sono stati formati due addetti dell’ufficio anagrafe del Comune che, nel rispetto di un rigido protocollo, informeranno i cittadini sulla possibilità di diventare donatori di organi». Dessanti, che era accompagnato dal segretario dell’associazione, Salvatore Lai, ha voluto ringraziare il sindaco di Ittiri Antonio Sau per la sensibilità dimostrata attraverso l’adesione all’iniziativa e per la concessione di una sede, ricavata nell’ex istituto di agraria di via Togliatti. Da parte sua il primo cittadino ha voluto lanciare un forte messaggio ai propri concittadini sottoscrivendo la prima carta d’identità, la sua, con la dichiarazione di donare i propri organi. Sau ha, quindi, posto l’accento sull’importanza di donare: «Da oggi ogni cittadino ittirese che si presenta a rinnovare la propria carta d’identità potrà scegliere tra donare i propri organi oppure no». Fonte: La Nuova Sardegna del 03/10/2015 – Vincenzo...

... continua

Pedaliamo insieme comunicato stampa

A conclusione della manifestazione dell’11 luglio 2015 denominata “PEDALANDO PER LA DONAZIONE DEGLI ORGANI TESSUTI E CELLULE RICORDANDO GIOVANNA E GIANLUIGI”, gara ciclistica riservata alla categoria cicloamatori tesserati con la Federazione Ciclistica Italiana, svoltasi ad Ittiri, su strada su percorso in circuito di km 6,100 ripetuto per 10 volte, indetta dalla nostra associazione, per proseguire l’attività istituzionale, ed organizzata con la collaborazione tecnica del gruppo sportivo Royal Bike di Sassari , società ciclistica affiliata alla Federazione di competenza, rivolgiamo un sentito ringraziamento a quanti hanno collaborato a qualsiasi titolo per la buona riuscita della manifestazione e rivolgiamo in modo particolare  un grazie di cuore a: gli amici e le aziende per le loro donazioni in denaro ed in natura; Il presidente della società ciclistica Royal Bike signor Flaminio Sulas, i dirigenti e collaboratori ed in particolare Flavio e Roberto Sulas, per la loro grande professionalità nell’organizzazione della corsa facendo si che la stessa si sia svolta in assoluta sicurezza dando prova di grande preparazione ed abnegazione nel conseguire ciò che tutti speravamo e che abbiamo ottenuto, un grande ed ottimo risultato del quale andare orgogliosi. Grazie per i vostri non pochi sacrifici ne è valsa la pena; Gilberto Simoni ospite e padrino della manifestazione che unitamente al ciclista trapiantato, che ha partecipato alla corsa, Stefano Caredda, hanno nobilitato la manifestazione; I collaboratori: Salvatore Sias, Battista Mannu, Antonio Nieddu, Michele Carroni e la sezione AVIS di Ittiri; Il comandante della Polizia Municipale di Ittiri ed i suoi collaboratori, i Carabinieri della stazione di Ittiri, la compagnia Barracellare di Ittiri e dell’interland e la Pretezione Civile di Ittiri e i civili chiamati a raccolta dai paesi vicini dalla società ciclistica Royal Bike; Il Sindaco di Ittiri  Antonio Sau,  di Sassari Nicola Sanna con l’assessore Luigi Polano,  di Florinas  Giovanna Sanna,  con i loro amministratori e l’assessore provinciale Giommaria Deriu ; ai genitori ed alla sorella, Antonella, di Giovanna Dore ed alle amiche; alla pro loco di Ittiri; al corrispondende della Nuova Sardegna Sig. Vincenzo Masia; all’associazione Andrea e Carmen. Salutiamo tutti insieme con gli amici dell’associazione trapianti onlus  LOVE for LIVER for LIFE   con  “ UN DONATORE MOLTIPLICA LA...

... continua

A scuola si parla di donazione e trapianti

Nei giorni scorsi si è tenuto, nella sala conferenze della scuola media di Ittiri, a cura del gruppo intercomunale Sassari-Ittiri dell’Aido (Associazione Italiana Donatori Organi) un incontro con gli alunni delle terze classi. Franca Riu, dirigente dell’istituto di via XXV Luglio, ha ringraziato i dirigenti dell’associazione presenti con il presidente Antonio Dessanti e i dirigenti Giuseppe Puddu, Giacomo Tedde, Salvatore Lai e Gavina Orani. Quest’ultima ha spiegato gli scopi dell’Aido e il modo per diventarne soci. Sono state illustrate, con un linguaggio adeguato all’età degli alunni, i vari tipi di trapianto che si effettuano, per quanto attiene il donatore, da soggetto viventi e non vivente. L’attenzione dei ragazzi è stata massima e un velo di commozione ha invaso la sala dove regnava un silenzio insolito per giovani solitamente irrequieti, quando si è parlato di fasi delicatissime come quella della comunicazione ai familiari del donatore della morte del loro congiunto. I relatori hanno posto l’accento sulla rigidità del protocollo che si applica in occasioni di tragedie che coinvolgono umanamente non solo i parenti, ma anche la stessa equipe medica deputata ai trapianti. Vengono, inoltre, spiegati agli alunni le malattie renali, il trattamento di dialisi e il trapianto di rene con brevi accenni alle donazioni samaritane. Particolarmente soddisfatti i relatori che hanno risposto alle numerose e interessanti domande proposte dagli alunni. L’obiettivo è diffondere anche tra le giovani generazioni l’idea di poter aiutare gli altri con un gesto di generosità. (fonte: La Nuova Sardegna del 26/05/2015...

... continua

Intervista su RAI3 al Presidente AIDO Sassari Ittiri

... continua

Donazioni di organi, record italiano: +70% nel 2014

Mai così tanti nel nostro paese i sì all’espianto di organi dopo la dichiarazione di morte neurologica. In aumento anche i trapianti, soprattutto di rene e fegato, e le donazioni da vivente. Solo in un caso su tre ci si oppone al prelievo

... continua
Torna suTorna su